Poggiapiedi Ergonomico, mai più senza!!

Il Poggiapiedi questo sconosciuto!!

Ti sarà capitato di certo di rientrare a casa dopo una lunga giornata in ufficio, stanco e con le gambe pesanti, e magari dolori alla schiena.

Ore e ore passate davanti al computer non aiutano di certo, e sappiamo tutti quanto possa essere difficile mantenere una postura corretta, come visto in altri articoli di questo blog.

Dopo tutto siamo nati per camminare non per stare delle ore seduti, comprimendo la nostra colonna vertebrale.

I nostri piedi, in tutto questo coprono un ruolo da protagonisti, ti sarai accorto di quanto sia difficile al lavoro trovare una posizione comoda.

Tenerli appoggiati a terra, dopo una giornata di lavoro, provoca gonfiori, e perfino formicolii, che la notte si trasformano in dolori.

Quindi se anche tu fai parte del club di quelli che soffrono dei tipici dolori da ufficio,

leggi attentamente questo articolo. 

Come da DLgs 81/08 l’uso del poggiapiedi da scrivania, oltre che obbligatorio, e importantissimo:

A cosa serve ?

  • Riduce i problemi alla schiena
  • Contribuisce  a mantenere una postura corretta
  • Favorisce una migliore circolazione sanguigna 
  • Aumenta la produttività perché permette di stare seduti più a lungo.

Ma i Poggiapiedi da ufficio non sono tutti uguali, e soprattutto non tutti sono a norma.

Ma Allora come deve essere un poggiapiedi da ufficio per avere questi vantaggi??

Per prima cosa, non dovrebbe essere “fai da te”, in certi uffici credimi molti impiegati usano un poggiapiedi di legno, questi sono solo rialzi, che costringono i nostri piedi ad un’unica posizione, risultando molto scomodi.

I Poggiapiedi ideale deve avere queste caratteristiche:

  • Avere una larghezza compresa tra 45 -50 cm, così da risultare comodo per entrambi i piedi
  • Stabile con superficie antiscivolo, per mantenere un alto confort
  • Altezza regolabile
  • Piano inclinato e mobile, per poter cambiare la posizione di appoggio, e muovere le caviglie

Per i più esigenti, anche con superficie massaggiante e riscaldata !

Il poggiapiedi non si usa solo in ufficio, ma anche a casa sotto la scrivania dei ragazzi, così da garantire una postura corretta quando fanno i compiti.

Il periodo di pandemia appena trascorso ci ha costretto a lavorare quasi sempre da casa, in Smart Working, e l’uso di strumenti ergonomici come il poggiapiedi, può essere di grande aiuto. 

Consigli per l’Acquisto

– Scegli un poggiapiedi abbastanza largo, evita quelli dove c’è a malapena posto per i piedi. 45-50 centimetri è una buona larghezza per un poggiapiedi.

– Scegli un poggiapiedi stabile e dalla superficie antiscivolo per garantire il massimo comfort.

– Un poggiapiedi standard andrà benissimo, se però sei più esigente puoi acquistarne uno ad altezza regolabile per tutte le esigenze.

💡Consiglio 

Lavori al computer? Ricorda che è importante fare diverse pause per sgranchire le gambe e far ripartire la circolazione. Anche lo stretching è molto utile per chi sta seduto a lungo, ed è comunque consigliato fare almeno 30 minuti di attività fisica al giorno per mantenere il corpo sano e in forma.


Ps. Ho selezionato per te 3 PoggiaPiedi, che ritengo siano tra i migliori attualmente sul mercato, diversi per prezzo e funzioni, li puoi trovare cliccando questo ==> link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.